IT
SL EN DE
Cinema nel Giardino dei Lupi

16 luglio - 27 agosto 2020 | Giardino dei Lupi (Vovkov vrt)

Più

Link utili:

Fotografie | Mappa | Indietro


Film 2020

  • Giovedì 16 luglio 2020, alle 21:00

Igor e Rosa (diretto da: Katja Colja, Slovenia/Italia, 2019, 80')

Igor (Boris Cavazza) e Rosa (Lunetta Savino) vivono sotto lo stesso tetto, ma si evitano con successo, anche se stanno insieme da molti anni. Lei è finita nella disperazione più totale per la perdita di sua figlia Maja, mentre lui vive in uno stato di profondo intorpidimento. La loro relazione è andata in frantumi nel corso degli anni, piena di piccoli scontri e risentimenti che non riescono a superare. Ma nuovi eventi stanno iniziando a unirli di nuovo. Il film è una storia sui confini tra paesi, persone, generazioni, tra anima e corpo, tra ragione ed emozioni.

 

- Lingue: sloveno, italiano

-Cast: Boris Cavazza, Lunetta Savino, Branko Đurić, Maurizio Fanin, Anita Kravos, Valentina Munafò, Simonetta Solder

-Festival & premi: Vesna per la migliore sceneggiatura (FSF Portorož); Premio per il miglior attore - Boris Cavazza, Feature Film Award, California Language's Film Festival Award; premio cinematografico (K3 Film Festival, Austria)

 


  • Giovedì 23 luglio 2020, alle 21:00

La verità (diretto da: Hirokazu Koreeda, Francia/Giappone, 2019, 106') 

Il film del regista giapponese, che ha vinto la Palma d'oro nel 2019 per il film »Un affare di famiglia« (Manbiki kazoku), racconta la storia della famosa attrice francese Fabienne (Catherine Deneuve), che riceve la visita della figlia Lumir (juliette Binoche) in occasione della pubblicazione della sua autobiografia. Si scopre che l'attrice nel libro ha adattato alcuni episodi e ha notevolmente abbellito gli eventi della vita reale, il che porta alla domanda su cosa sia la verità e cosa sia finzione. L'incontro tra madre e figlia si trasforma quindi in uno scontro nel quale affiorano verità e risentimenti a lungo messi a tacere. Il film si chiede principalmente se le bugie per la felicità personale siano importanti tanto quanto la verità.

 

- Lingue: francese, inglese
- Cast: Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke, Clémentine Grenier, Manon Clavel
- Festival e premi: Venezia 2019, Toronto 2019, San Diego 2019

 


  • Giovedì 30 luglio 2020, alle 21:00

Maudie (Una vita a colori) (diretto da: Aisling Walsh, Gran Bretagna, 2016, 115')

Il film è basato sulla storia vera dell'artista canadese Maud Lewis. Maudie (Sally Hawkins) vuole lasciare la casa di sua zia Ida, dove è stata mandata a vivere suo fratello Charles, sostenendo che Maudie non solo è debole fisicamente, ma anche mentalmente handicappata a causa dell'artrite. Per salvarsi da un ambiente domestico soffocante, Maudie fa domanda per l'unico lavoro nella contea come domestica presso la dimora del signor Everett (Ethan Hawke), un tipo un po' burbero del posto, un solitario e un uomo strano che si guadagna da vivere pescando e tagliando la legna. Il signor Everett non è affatto entusiasta di Maudie e vuole sbarazzarsene il prima possibile, ma alla fine si abituano l'un all'altro e si avvicinano ancora di più. Maudie inizia a dipingere, abbellisce gli splendidi interni della casa dove vivono e, allo stesso tempo, dipinge minuscole cartoline che attirano l'attenzione di molti galleristi e compratori, comprese persone influenti del paese.

 

- Lingua: inglese
- Cast: Sally Hawkins, Ethan Hawke, Kari Matchett, Zachary Bennett, Gabrielle Rose, Greg Malone
- Festival, premi: Atlantic Film Festival 2016, Canadian Screen Awards 2018, Irish Film & Television Awards 2018, National Society of Film Critics 2018

 


  • Giovedì 6 agosto 2020, alle 21:00

Ritratto di una giovane donna in fiamme (diretto da: Céline Sciamma, Francia, 2019, 120')

La pittrice Marianne (Noémie Merlant) riceve una richiesta per un ritratto di matrimonio di Héloïse (Adèle Haenel), la figlia della contessa, che ha appena lasciato il convento. Ma poiché Héloïse resiste al destino di donna da sposare e rifiuta di posare per un dipinto, Marianne deve fare il lavoro di nascosto. Marianne dovrà fingere di essere la sua dama di compagnia durante il giorno, memorizzando il suo volto durante le loro passeggiate per poi dipingerlo in segreto durante la notte. Nella dinamica del rappporto e della reciproca conoscenza Marianne e Héloïse iniziano a stabilire una nuova relazione inaspettata. Il film affronta il tema dell'emancipazione dell'identità femminile bloccata nei codici patriarcali del XVIII secolo.

 

- Lingua: francese, italiano
- Cast: Adèle Haenel, Noémie Merlant, Luàna Bajrami, Valeria Golino
- Festival e premi: miglior sceneggiatura (Cannes); miglior film, miglior film su sessualità e identità (Chicago); Premio cinema d'arte (Filmfest Hamburg); Premio del Pubblico (Melbourne); Norwegian Film Critics Award (Haugesund); European Film Academy Award per la migliore sceneggiatura

 


  • Giovedì 13 agosto 2020, alle 21:00

Non mi interessa se passeremo alla storia come barbari (diretto da: Radu Jude, Romania/Germania/Francia, 2018, 138')

Un giovane artista impegnato decide di preparare un'esibizione teatrale sul massacro degli ebrei sul fronte orientale, perpetrato nel 1941 dalle autorità di allora con l'aiuto dell'esercito rumeno. "Non mi interessa se passeremo alla storia come barbari": con queste parole, pronunciate durante il Consiglio dei ministri nell'estate del 1941, iniziò la pulizia etnica sul fronte orientale. Attraverso la ricostruzione di questo orribile evento diventa chiaro che il percorso verso la barbarie non è pavimentato solo con la violenza, ma soprattutto con la scrupolosità della gente. Il film è un viaggio provocatorio, penetrante e sorprendentemente divertente nel buio del passato rumeno.

 

- Lingua: rumeno
- Cast: Ioana Iacob, Alexandru Dabija, Alex Bogdan
- Festival, premi: premio per il miglior film (Karlovy Vary Festival 2018)

 


  • Giovedì 20 agosto 2020, alle 21:00

La vita invisibile di Euridice (diretto da: Karim Aïnouz, Brasile/Germania, 2019, 142')

Il film ci porta a Rio de Janeiro nel 1950. Le sorelle Eurídice (Carol Duarte) e Guida (Julia Stockler) vivono con genitori conservatori e sognano una vita diversa: Eurídice vorrebbe diventare una pianista e Guida sta cercando il grande amore. Quando Guida rimane incinta, in un impeto di rabbia il padre interrompe tutti i contatti tra le sorelle. Questo è l'inizio di una lunga separazione fra le due donne che non perdono mai la speranza di ritrovarsi. Secondo il regista, il film è un "melodramma tropicale".

 

- Lingua: portoghese
- Cast: Carol Duarte, Júlia Stockler, Fernanda Montenegro, Gregório Duvivier, Bárbara Santos, Flávia Gusmão, Maria Manoella, António Fonseca, Cristina Pereira, Gillray Coutinh
- Festival e premi: rappresentante brasiliano per la nomination agli Oscar; premio principale nella sezione Special View (Cannes)

 


  • Giovedì 27 agosto 2020, alle 21:00

Figlia di camorra (diretto da: Siniša Gačić, Slovenia/Italia, 2019, 75')

Cristina Pinto, ex membro della camorra, assassina nota con il soprannome di Nikita, dopo 24 anni di prigione si trova ad affrontare le sfide della vita quotidiana. Poco dopo aver lasciato il carcere, il suo compagno Raffaele, di vent'anni più grande di lei, si ammala di cancro. Cristina cerca rifugio in sua figlia Elena, con la quale stanno cercando di colmare una lacuna ventennale nella loro relazione. All'età di 46 anni, Cristina cerca di ritrovarsi nel ruolo di madre, compagna e nonna.

 

- Lingua: italiano
- Cast: Raffaele Mirabella, Christina Pinto, Elena Pinto
- Festival, premi: Vesna per il miglior documentario (FSF Portorož); anteprima mondiale nel programma del concorso (Sarajevo Film Festival); programma del concorso (K3 Film Festival, Austria)