Zavod za turizem in kulturo Kranj
Glavni trg 2
Kranj
4000
Slovenija
IT
SL EN DE

L’8 febbraio una fiera per scoprire la ricchezza culturale della Slovenia

di Gorazd Skrt, fondatore di Lovely Trips, fornitore sloveno di soluzioni di viaggio | 19. 1. 2020


Ogni anno l’8 febbraio in Slovenia è festa. La festa della cultura, che si celebra nell’anniversario della morte di France Prešeren, uno dei poeti romantici europei più importanti, che si spense a Kranj nel 1849. Prešeren è una sorta di Dante Alighieri per la Slovenia, un autentico pilastro della sua identità nazionale.

 

Non per nulla era raffigurato sulla banconota da 1000 talleri, e adesso appare nella moneta da due euro. Molte vie e piazze in tutto il Paese sono dedicate a lui, e l’inno nazionale è stato ricavato da una delle sue opere più famose: Zdravljica, che in italiano significa Il brindisi.

 

 

Ecco perché quella di sabato 8 febbraio sarà una giornata di eventi culturali disseminati in tutto il Paese. Ma il luogo più adatto per trascorrerla, e per conoscere meglio la storia di questo grande artista, è proprio Kranj: la città ai piedi del grande monte Triglav, dove il poeta visse per una parte della sua vita.


Qui si terrà un evento che coinvolgerà tutta la città e i suoi abitanti: la Fiera di Prešeren, che ogni anno riempie le strade di Kranj di visitatori dal resto della Slovenia. La cerimonia di inaugurazione si terrà alle 11 di fronte al Teatro Prešeren, e poi il centro storico diventerà un luogo di festa dove ammirare prodotti realizzati da artigiani provenienti da tutto il Paese, vedere gli abitanti della città vestiti con abiti ottocenteschi, e assistere agli eventi culturali in programma.

 

 

E, naturalmente, sarà un’occasione imperdibile per conoscere al meglio questa affascinante città. Davanti al palazzo Kranjska hiša (dove ha sede l’Ufficio turistico) sarà allestito il punto di incontro per partecipare alla visita organizzata della città, e a quella delle gallerie che si snodano al di sotto del suo centro storico: 1300 metri di tunnel sotterranei creati durante la Seconda guerra mondiale come rifugio per gli abitanti, ma che oggi servono spesso da suggestivo scenario per eventi socio-culturali.

 

Non solo, si potranno visitare il famoso Castello Khislstein, che ospita anche il Museo della Gorenjska con la sua interessantissima esposizione permanente sulla storia della città (e reperti che risalgono persino al Neolitico); la Casa di Layer, dove fra il XVIII e il XIX secolo visse Leopold Layer, un importante pittore sloveno; e, naturalmente, la Casa di Prešeren, dove il poeta visse fra il 1846 e il 1849, e che oggi è un museo che permette di conoscere meglio le sue opere ma anche la sua vita personale e quotidiana.

 

 

La mostra allestita nella Casa di Prešeren racconta la vita, spesso travagliata, del poeta, espone le sue opere originali, persino delle prime stampe, e una stanza ancora arredata con i mobili originali. Al piano terra si trova una galleria dove periodicamente si tengono mostre sulla sua vita e il suo lavoro. Da non perdere anche il suggestivo parco di Prešeren, un angolo verde di quiete e tranquillità dove si trovano il monumento al poeta e altri monumenti commemorativi.

 

 

Come sempre, in questa sua diciottesima edizione la Fiera di Prešeren prevede anche il prestigioso evento che riunisce i vincitori del Premio Prešeren e gli artisti premiati dalla Fondazione Prešeren. Il più celebre poeta sloveno infatti dà anche il nome al più importante premio in ambito artistico del Paese. Insomma, non c’è bisogno di dire che l’8 febbraio l’atmosfera a Kranj sarà davvero vibrante, fra intellettuali, creativi e tanti happening stimolanti.


Il post sopra è pubblicato sul blog di Lovely Trips, denominato LovelyTripsBlog. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Lovely Trips è un fornitore sloveno di soluzioni di viaggio per agenzie di viaggio, TO e altre realtà del mercato italiano, e tali soluzioni includono proposte degli enti e delle aziende citate nel post. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né di contenuti terzi.